Valutazione del rischio legionellosi nei luoghi di lavoro

Home Valutazione del rischio legionellosi nei luoghi di lavoro

La legionella è un batterio che porta a infezioni delle vie respiratorie e che prolifera negli ambienti umidi e acquatici, per questa ragione può annidarsi nelle condutture dell’acqua, specie calda, negli impianti di condizionamento e in generale in tutti i casi in cui possono verificarsi dei ristagni di acqua.

Per queste sue caratteristiche e per la pericolosità delle malattie ad essa connesse la valutazione del rischio legionellosi viene inclusa nel Testo Unico per la sicurezza sul lavoro e la legionella viene elencata fra gli agenti biologici da controllare elencati nell’Allegato XLVI del TU. Viene richiesta particolare attenzione negli ambiti ospedalieri dove possono coesistere situazioni di rischio (dovute alla presenza di complessi impianti idrici) e individui più esposti al rischio di contagio, a causa delle precarie condizioni di salute.

Consulenza valutazione dei rischi

PMI Servizi dispone di un laboratorio accreditato e di un team di esperti che potranno offrire una consulenza professionale per la valutazione del rischio legionellosi.

Nome (obbligatorio)

Telefono

E-mail (obbligatorio)

Messaggio

Leggi e accetta Termini e condizioni d'uso

Data la pericolosità della legionella per la salute umana sono state pubblicate di recente le Linee guida per la prevenzione ed il controllo della legionellosi approvate dal Ministero della Salute a seguito della Conferenza Stato-Regioni del 7 maggio 2015.

L’attenzione viene posta in particolare sui luoghi di lavoro in cui sono state accertati casi di legionellosi:

  • ospedali;
  • studi dentistici;
  • altre attività considerate a rischio.

Il Datore di Lavoro è tenuto pertanto a:

  • effettuare la valutazione del rischio legionellosi;
  • adottare misure protettive e preventive;
  • effettuare una revisione della valutazione dei rischi in caso di modifiche all’attività lavorativa, all’ambiente di lavoro e alle attrezzature di lavoro, in particolare se riguardano impianto idrico e di condizionamento;
  • adottare misure tecniche, organizzative, procedurali ed igieniche idonee per minimizzare il rischio relativo;
  • adottare di misure specifiche per strutture sanitarie e veterinarie, per laboratori e processi industriali;
  • adottare misure specifiche in caso di emergenza o incidenti;
  • formare i lavoratori sui rischi connessi alla legionella.